Green Hill. O del Soggetto

di Antonio Volpe Indagini sulla collisione fra politica del(l’ im) possibile e fascismo dell’autentico[1]   «Il mondo esiste… uno stupore arresta il cuore…» Montale, Vento e bandiere[2]   «Chissà perché le cose più importantile mettono sempre in nota. Mi raccomando: studiate sempre anche le note! » E. Cazzaniga, Prof. Di Ginnasio[3]   Rottura di un paradigma? … Continua a leggere

Una glossa a margine. Siate stupidi: stupitevi davvero

di Antonio Volpe Attorno al bell’articolo di Serena Contardi Siate affamati, siate stupidi, si è chiacchierato, riso e scherzato sull’inavvertita ”replica” di uno slogan utilizzato da una purtroppo celebre campagna pubblicitaria della Diesel (Don’t Be Smart, Be Stupid). Mentre la prima parte del titolo scelto da Serena era un voluto richiamo, ironico e sovversivo, al motto … Continua a leggere